Dove siamo:
Vedi sulla carta
S.Messe (settimana)
9:00  18:30

KRZYZ

E’ INIZIATA L’ESPOSIZIONE PERMANENTE DEL QUADRO “SACRA FAMIGLIA” realizzato dai maestri infioratori di Sangemini con polveri di fiori essiccati. RIMARRÀ ESPOSTO ALLA VENERAZIONE DI TUTTI nella chiesa. Queste sono le foto e il video dell’intronizzazione del quadro raffigurante La Sacra Famiglia, accolto e benedetto il 7 Maggio 2017 nella parrocchia Nostra Signora de La Salette.
IL QUADRO, che ha già fruito della benedizione di Papa Francesco durante l’Angelus del 6 gennaio 2017, APRIRÀ OGNI ANNO IL 6 GENNAIO IL TRADIZIONALE CORTEO DELL’EPIFANIA A S. PIETRO.

Domenica 7 Maggio 2017 durante la S. Messa delle 11.30 verrà accolto e benedetto il quadro che l’Associazione Europae Fami.li.a. ha scelto di consegnare alla parrocchia Nostra Signora de La Salette. Il quadro, già benedetto da Papa Francesco, è realizzato con polvere di fiori essiccati e raffigura la Sacra Famiglia di Nazareth, San Francesco con il lupo, San Giovanni Paolo II, sovrastati da una Colomba che diffonde raggi di luce. Vuole essere testimonianza di un esempio di vita e di amore da imitare e segno tangibile di protezione per la comunità e per le famiglie in particolare. Rimarrà esposto alla venerazione di tutti nella chiesa. Sarà prelevato e aprirà il tradizionale corteo “VIVA LA BEFANA” a San Pietro il 6 Gennaio di ogni anno sfilando con rappresentanze dei parrocchiani, dei maestri infioratori e del comitato dei serventi, all’insegna della pace, della solidarietà e della fratellanza tra i popoli. 

Cristo è Risorto! Sì è veramente Risorto! E’ in mezzo a noi! Gioiamo per essere risorti con Lui! Le foto ci fanno rivivere un momento speciale della nostra parrocchia e ci spronano ad annunciare il lieto evento nel quotidiano!

La Parola di Dio

 

PRESENTAZIONE
Cari lettori, non è possibile credere senza fare riferimento alla testimonianza dell'azione di Dio attraverso il tempo. La Parola di Dio è questa testimonianza, ma Essa deve essere sostenuta da un percorso di lettura, riflessione, meditazione e preghiera, capace di dare una forza profonda alla ragione della nostra fede.
Non possiamo dimenticare che la nostra fede ha una storia che inizia quando Dio tocca il cuore di un popolo per farlo "popolo dell’alleanza". Questa fede accompagna la vita delle persone ed è alimentata dai profeti, uomini e donne forti nella fede, che ricordano al popolo la volontà di questo Dio di promuovere la giustizia e la verità. Inoltre la fede si trasforma in un discepolato, quando Dio stesso manda il suo Figlio, nato da donna, per annunciare a tutti che il Regno è vicino.
La Parola di Dio e la ragione per credere sono state motivo di un altro incontro tra me, P. Adilson ed Elena. Ciò che leggerete di seguito è frutto della nostra conversazione e della nostra esperienza personale della Parola: io, come sacerdote, ed Elena come quella che sempre si è lasciata illuminare dalla Parola di Dio.

Papa Francesco, nel chiudere l’Anno della Misericordia, ha precisato che, anche se l’anno è concluso, non è certo cessato il dovere di meditare e di riflettere sulle Opere di Misericordia e di praticarle nei loro molteplici aspetti. I Laici Salettini, seguendo questo consiglio, ripropongono le loro semplici “riflessioni” che sono state pubblicate sulla rivista La Salette a partire dal primo numero dell’anno 2016.

Un incontro fondamentale

Presentazione
Cari lettori, da questo numero, vogliamo stabilire un dialogo con voi sempre in queste pagine. Gli articoli che saranno pubblicati qui hanno l’obbiettivo di riflettere su una domanda fondamentale di oggi: ci sono ancora ragioni per avere fede?
La questione è importante giacché stiamo vivendo in un periodo di cambiamento d’epoca con il conseguente mutamento di mentalità e di atteggiamenti verso i principi essenziali della vita. Questa “rivoluzione epocale” che si configura con un certo abbandono quasi totale dell’esperienza di fede. È davvero così? La fede è qualcosa che si può mettere da parte? Questa domanda, considerata come un vero e proprio problema, e analizzata dal punto di vista di un sacerdote e dalla visione di una cristiana veramente credente che riscoprono Dio nella loro esperienza quotidiana, sarà oggetto di nostri dialoghi. Quindi, ciò che scriviamo qui sarà sempre la sintesi del dialogo tra un prete e una cristiana.

2

Signore, grazie per ricordarci che ci ami e per rinnovare noi e il mondo nel Tuo amore che si estende oltre ogni confine, che ci richiama ad amarTi e ad amare gli altri per entrare sempre più nella profondità, nell’altezza e nella dimensione infinitesimale del Tuo amore, donaci di avere un cuore di carne capace di sanguinare per gli altri, capaci di amare gli altri, di amare anche quello che non capiamo, di amare anche chi facciamo fatica a comprendere ed amare,
ascolta i nostri gemiti inesprimibili perché attraverso loro il nostro spirito Ti implori, Ti ringrazi, Ti lodi anche per chi ci sta accanto, per chi ci hai donato, anche per chi non conosce il Tuo amore, rinnovaci, con il Tuo soffio di vita, nella fede, nella speranza e nella carità,
illuminaci a vedere negli altri la Tua immagine che hai impresso in loro,
donaci di avere il coraggio di guardarci negli occhi, di essere trafitti dagli sguardi per essere mossi dal desiderio di condivisione fraterna del pane spezzato con chi è senza, del vestito per chi ne è privo, della vicinanza con chi è solo, fino all’annuncio della Tua Parola di salvezza con il nostro operato, con la nostra testimonianza,

Gesù fissò lo sguardo su di lui (Mc 10,17-21) Con questa motivazione è iniziato il lavoro di animazione vocazionale nella Provincia Italiana. La prima comunità a essere visitata è stata la Parrocchia Madonna della Salette di Roma, dove siamo stati accolti dalla comunità religiosa che lì svolge il suo ministero.

Pagina 9 di 12

Parola per oggi

Sante Messe

Domenica,    8:30;  10:00;  11:30;  18:30

Lun-Sab,       9:00;  18:30

 

Pro Memoria

L'umanità è una grande e  immensa famiglia ... Troviamo la dimostrazione di ciò da quello che ci sentiamo nei nostri cuori a Natale.
(Papa Giovanni XXIII)

Parrocchia Nostra Signora de La Salette
Piazza Madonna de La Salette 1 - 00152 ROMA
tel. e fax 06-58.20.94.23
e-mail: email
Settore Ovest - Prefettura XXX - Quartiere Gianicolense - 12º Municipio
Titolo presbiterale: Card. Polycarp PENGO
Affidata a: Missionari di Nostra Signora di «La Salette» (M.S.)
 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice! Accetta i cookie per chiudere avviso. Per saperne di più riguardo ai cookie utilizzati e a come cancellarli, guarda il regolamento Politica sulla Privacy.

Accetto i cookie da questo sito