Dove siamo:
Vedi sulla carta
S.Messe (settimana)
9:00  18:30

KRZYZ

Roma, 8 Aprile 2020
Mercoledì Santo

Carissime famiglie,
penso che stiamo vivendo la Quaresima più strana, particolare ed unica della nostra vita. Forse mai tanti interrogativi hanno accompagnato, come in questo periodo, le nostre giornate: quante domande… tantissime! Quante risposte…pochissime!

Ci ritroviamo sicuramente un cuore carico di turbamenti e pieno angosce, per una situazione che non abbiamo né scelto né deciso.

Ma come stare dentro la storia quando appare assurda ed incomprensibile? Come vivere gli avvenimenti quando non si presentano né logici né lineari? Che fare quando sentiamo che ci mancano i punti d’appoggio, quando percepiamo il vuoto, quando sentiamo la fatica e non vediamo nessuna via d’uscita, quando il deserto è davvero deserto?

Alle nostre molteplici domande, il Signore non dà sempre le risposte da noi desiderate. Dio però ci regala sempre le consolazioni che magari non ci aspettiamo. E in questi giorni il Suo conforto è arrivato, puntuale e preciso, attraverso la Sua Parola. È stata, infatti, la Parola di Dio il nostro più autentico e valido conforto! Tramite le esortazioni di papa Francesco, così profonde e intense, le sollecitazioni di numerosi vescovi e le parole di tanti zelanti sacerdoti, il Signore ci ha lanciato quelle vitali ancore di salvezza che hanno portato riposo e sollievo alla nostra anima.

Risuona ancora nel nostro cuore l’invito che il Santo Padre ha rivolto a noi tutti, la sera del 27 Marzo, durante quel suggestivo momento di preghiera da Lui presieduto sul sagrato della Basilica Vaticana. Custodiamo nel cuore i suoi commoventi gesti ma soprattutto il suo invito a vivere, uniti a Cristo, i tempestosi turbamenti della vita.

Facciamo nostra anche la Sua esortazione, durante l’omelia della Domenica delle Palme, quando ci invitava a non temere i desolanti tradimenti e i difficili momenti di abbandono che la vita ci presenta ma a viverli come occasioni di incontro con Dio. Ricordiamo, infine, l’esortazione, che, in più occasioni il Santo Padre ci ha rivolto, a non disprezzare mai la nostra vita anche quando ci appare «squilibrata», ma a cercare in essa gli immensi tesori che racchiude.

Cari fratelli e sorelle, abbiamo nel cuore la certezza che, in questa Pasqua, Cristo voglia incontrare le nostre vite travagliate e affaticate. Quest’anno vuole certamente farlo in modo diverso, che sfugge forse alla nostra immaginazione: lasciamo allora spazio alla fantasia di Dio!

È certo che Gesù Cristo non è insensibile al nostro dolore. Lui desidera entrare nelle lacerazioni più profonde della nostra anima, vuole fare Sue le nostre ferite, desidera mettere ordine nel nostro caos interiore e renderci vittoriosi nelle nostre sconfitte. Per questo ci invita a contemplarlo Crocifisso, ci esorta a stare con Lui con umiltà, a parlargli con verità, ad aprirgli il cuore con sincerità, a consegnargli con semplicità pesi e fatiche.

In questo periodo così particolare ed unico, l’impossibilità a ricevere i Sacramenti può causare, in molti fedeli turbamento e tristezza. Vi esorto ad accettare questa sofferenza credendo che, in modo analogo, il Signore farà sentire la sua presenza, attraverso i mezzi di comunicazione. Lui saprà come raggiungerci con le Sue consolazioni, attraverso l’ascolto della Parola, la preghiera personale e la Comunione spirituale.

Per aiutare le famiglie a vivere, con i propri figli, i momenti più belli ed importanti del Triduo Pasquale, l’Ufficio liturgico del Vicariato, ha preparato alcuni utili sussidi. Potete consultarli digitando il link che è qui riportato:

https://www.ufficioliturgicoroma.it/default.asp?iID=GKGDKE&item=HHDHHL#HHDHHL

Oltre a ciò, per aiutarvi, a seguire le celebrazioni attraverso la televisione, la radio ed i social, ho riportato, di seguito gli appuntamenti previsti:

Giovedì santo
• giovedì 9 aprile 2020 alle ore 18.00: Santa Messa in Coena Domini presieduta da Papa Francesco all’Altare della Cattedra della Basilica Papale di San Pietro, sarà trasmessa in diretta su Raiuno, TV2000 (canale 28 del digitale terrestre e canale 157 di Sky), su Telepace (canale 73 e 214 in hd del digitale terrestre, 515 su Sky) e in streaming sul canale Vatican News e sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma. La celebrazione sarà trasmessa anche dalla Radio Vaticana e da Radio inBlu.

Venerdì santo
• venerdì 10 aprile 2020, alle ore 18.00: La Celebrazione della Passione del Signore, presieduta da Papa Francesco all’Altare della Cattedra della Basilica Papale di San Pietro, sarà trasmessa in diretta su Raiuno, TV2000 (canale 28 del digitale terrestre e canale 157 di Sky), su Telepace (canale 73 e 214 in hd del digitale terrestre, 515 su Sky) e in streaming sul canale Vatican News e sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma. La celebrazione sarà trasmessa anche dalla Radio Vaticana e da Radio inBlu.
• venerdì 10 aprile 2020, alle ore 21.00: Via Crucis, presieduta da Papa Francesco sul sagrato della Basilica Papale di san Pietro, sarà trasmessa in diretta su Raiuno , TV2000 (canale 28 del digitale terrestre e canale 157 di Sky), su Telepace (canale 73 e 214 in hd del digitale terrestre, 515 su Sky) e in streaming sul canale Vatican News e sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma. La celebrazione sarà trasmessa anche dalla Radio Vaticana e da Radio inBlu.

Veglia pasquale
• sabato 11 aprile 2020, alle ore 21.00: Veglia pasquale nella Notte santa,
presieduta da Papa Francesco all’Altare della Cattedra della Basilica Papale di San Pietro, sarà trasmessa in diretta su Raiuno, TV2000 (canale 28 del digitale terrestre e canale 157 di Sky), su Telepace (canale 73 e 214 in hd del digitale terrestre, 515 su Sky) e in streaming sul canale Vatican News e sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma. La celebrazione sarà trasmessa anche dalla Radio Vaticana e da Radio inBlu.

Giorno di Pasqua.
• domenica 12 aprile 2020, Pasqua di Risurrezione, alle ore 10.00: Santa Messa, presso il Santuario Santa Maria del Divino Amore, trasmessa in diretta da Canale 5 e in streaming sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma;
• domenica 12 aprile 2020, Pasqua di Risurrezione, alle ore 11.00: Santa Messa presieduta da Papa Francesco all’Altare della Cattedra della Basilica Papale di San Pietro. Al termine della celebrazione, il Santo Padre impartirà la Benedizione «Urbi et Orbi». La trasmissione sarà trasmessa in diretta su Rai Uno, su Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre e canale 157 di Sky), su Telepace (canale 73 e 214 in hd del digitale terrestre, 515 su Sky) e in streaming sul canale Vatican News e sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma. La celebrazione sarà trasmessa anche dalla Radio Vaticana, da Radio Uno Rai e da Radio inBlu;
• domenica 12 aprile 2020, alle ore 19.00: Santa Messa, presso il Santuario Santa Maria del Divino Amore, trasmessa in diretta da Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre e canale 157 di Sky), e in streaming sul canale Vatican News e sulla pagina Facebook della Diocesi di Roma.

Carissime famiglie, vi auguro di trascorrere serenamente questa singolare Pasqua che, nella sua singolarità, rimarrà, certamente nella nostra memoria come una delle più belle della nostra vita.


La gioia di Cristo risorto vinca le nostre tenebre e ci inondi della Sua luce.

BUONA PASQUA
Don Dario

Avvenire, Tv2000, InBlu Radio, Sir, Federazione dei settimanali cattolici e Corallo, d’intesa con la Segreteria generale della Cei, invitano i fedeli, le famiglie e le comunità religiose a ritrovarsi mercoledì 8 aprile, alle 21, per recitare insieme il Rosario che verrà trasmesso da Tv2000 (canale 28 e 157 Sky), InBlu Radio e sulla pagina Facebook ufficiale della Cei. La preghiera andrà in onda dal Santuario della Santa Casa di Loreto. A guidarlo sarà l’arcivescovo prelato e delegato pontificio mons. Fabio Dal Cin.

Grazie a TV 2000

Questa è la proposta curata dall’Ufficio Catechistico Nazionale insieme all’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Famiglia: un aiuto a riscoprire la Pasqua con lo sguardo della Chiesa domestica, Cenacolo in cui riconoscere e accogliere Gesù.
Si articola in tre sussidi: strumenti agili per consentire a quanti sono forzatamente a casa di vivere il Triduo pasquale meditando sulla Parola di Dio, approfondendo alcuni temi della vita cristiana (servizio, comunione, dono, attesa, gioia), nobilitando i tempi della giornata, realizzando gesti concreti di risurrezione e riscoprendo la bellezza di una narrazione tra generazioni.

La “Chiesa domestica” celebra la Pasqua

Percorso per bambini e i loro genitori

Percorso per adolescenti e i loro genitori

Per approfondire: Proposte per vivere la Settimana Santa

Grazie a Chiesa Cattolica CEI

S.Messa celebrata da Padre Stanislao alle ore 8.00

“Non rinunciare a vivere la Pasqua, pregando e addirittura celebrando, non solo attraverso le diverse forme possibili di comunione spirituale alle celebrazioni che questo anno avverranno senza concorso di popolo”. È questa la proposta della Chiesa che invita a fare “della propria casa uno spazio di preghiera e di celebrazione”. Per accompagnare la Settimana Santa e il Triduo Pasquale, l’Ufficio Liturgico Nazionale offre uno schema di celebrazione domestica.
“Le parole – si legge nell’introduzione – sono quelle della parola di Dio, in modo particolare i Vangeli e i Salmi, e della liturgia, ricca di un tesoro di preghiera da conoscere e meditare. I gesti ritrovano in casa i grandi segni della liturgia: un rametto di ulivo, o il virgulto di una pianta primaverile, per entrare nella Settimana Santa; il Crocifisso, staccato dal muro e tenuto vicino, davanti agli occhi, nel luogo dedicato alla preghiera; un cero che si accende e si riaccende, con particolare intensità nella notte della Veglia; le Scritture, riaperte perché ritrovino voce; l’icona della Vergine, Madre della Chiesa in preghiera; l’acqua che fa memoria del Battesimo; il pane quotidiano e il vino della festa, nella memoria e nella nostalgia dell’Eucaristia”.
“Il compito di adattare il ‘vestito’ della liturgia e della preghiera della Chiesa alla ‘taglia’ della singola famiglia – sottolinea il testo – è una sfida che ci ricorda come sia possibile trasformare una situazione di difficoltà e disagio in una occasione di crescita”.
Grazie a Chiesa Cattolica Cei

Per leggere il sussidio premere qui

Pagina 5 di 19

Parola per oggi

Sante Messe

Domenica,    8:30;  10:00;  11:30;  18:30

Lun-Sab,       9:00;  18:30

 

Pro Memoria

L'umanità è una grande e  immensa famiglia ... Troviamo la dimostrazione di ciò da quello che ci sentiamo nei nostri cuori a Natale.
(Papa Giovanni XXIII)

Parrocchia Nostra Signora de La Salette
Piazza Madonna de La Salette 1 - 00152 ROMA
tel. e fax 06-58.20.94.23
e-mail: email
Settore Ovest - Prefettura XXX - Quartiere Gianicolense - 12º Municipio
Titolo presbiterale: Card. Polycarp PENGO
Affidata a: Missionari di Nostra Signora di «La Salette» (M.S.)
 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice! Accetta i cookie per chiudere avviso. Per saperne di più riguardo ai cookie utilizzati e a come cancellarli, guarda il regolamento Politica sulla Privacy.

Accetto i cookie da questo sito