Dove siamo:
Vedi sulla carta
S.Messe (settimana)
9:00  18:30

KRZYZ

Gen 23, 2018

RAGIONI PER CREDERE 4

LA VITA SACRAMENTALE

La vita sacramentale e la fede sono state oggetto di un altro incontro tra P. Adilson Schio e Elena Tasso.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica suddivide i sette sacramenti in questo modo: 1) dell'iniziazione cristiana: Battesimo, Confermazione o Cresima e Eucaristia; 2) della guarigione: Confessione e Unzione degli infermi; 3) del servizio della comunità e della missione dei fedeli: Ordine e Matrimonio (CCC, 1211).
La base dei sacramenti sta nella certezza che Gesù, crocifisso e risorto, opera nel cuore di ogni persona e nel cuore della Chiesa. Gesù è alla “destra di Dio" e agisce nella Chiesa, al fine di renderla pienamente conforme al piano salvifico. Ogni sacramento, quando viene celebrato, è una professione di fede della Chiesa. Chi riceve i sacramenti accoglie nel cuore la presenza sempre viva e attiva del Signore risorto.
I sacramenti non esistono per un "consumo personale", o come una semplice usanza di tradizione familiare. Nemmeno si può ammettere che il ministro che li presiede, Sacerdote o Vescovo, agisca a titolo personale, come chi sta offrendo una manifestazione di semplice amicizia. È all'interno della fede della Chiesa che tutti i sacramenti devono essere celebrati. Approfondiamo...

2ok

I SACRAMENTI NELLA VITA

Elena – Padre, in una catechesi del mercoledì, Papa Francesco disse: “Il Battesimo è il sacramento su cui si fonda la nostra stessa fede e che ci innesta come membra vive in Cristo e nella sua Chiesa. Insieme all’Eucaristia e alla Confermazione forma la cosiddetta «Iniziazione cristiana», la quale costituisce come un unico, grande evento sacramentale che ci configura al Signore e fa di noi un segno vivo della sua presenza e del suo amore”. Queste parole si prestano a una profonda riflessione.

P. Adilson – Certo Elena, il Papa ha sempre sottolineato l'importanza della vita sacramentale. Più di una volta ha chiesto ai suoi ascoltatori se ricordavano la data in cui avevano ricevuto il Battesimo o la Cresima. Penso che ci sia nel cuore di Papa Francesco la certezza che solo una vita sacramentale testimoniata come segno di appartenenza alla chiesa, possa rendere solida la fede oggi.

Elena – Cosa ne pensi di questo rapporto tra i sacramenti e la fede?

P. Adilson – Bella domanda, Elena! C'è molto da dire su questo rapporto, ma cercherò di rispondere basandomi su tre punti principali.

Elena – Andiamo al primo punto.

3ok

ATTI DI FEDE

P. Adilson – Non possiamo dimenticare che la fede è un atteggiamento fondamentale per ogni cristiano e i sacramenti sono atti di fede. La fede rende possibile una vera vita sacramentale. I sacramenti, per essere efficaci, devono essere accolti in un atteggiamento di fede. I sacramenti sono i segni con cui Gesù Cristo accompagna i suoi seguaci per tutta la loro vita. La fede è la risposta che Gesù ha chiesto ai suoi discepoli. La stessa fede Gesù chiede oggi a coloro che si accostano ai sacramenti.

Elena – Sì, è vero! Accogliamo con fede e chiediamo di cuore al Signore di sapere sperimentare sempre più, nella vita di ogni giorno, la grazia e l’amore di Dio che abbiamo ricevuto con i sacramenti. Quando riceviamo la S. Comunione, diventiamo offerta e pane spezzato per gli altri. Ugualmente, come nella Confessione Dio perdona, accoglie e abbraccia, così anche noi dobbiamo praticare la misericordia.

 

CERCARE GESÙ ATTRAVERSO I SACRAMENTI

Elena – Caro P. Adilson.. e il secondo punto?

P. Adilson – Non è molto diverso dal primo. Com’era impossibile per i discepoli amare Gesù (caratteristica interna) senza camminare con lui (caratteristica esterna), così oggi è impossibile credere in Gesù e non cercarlo nei sacramenti. I sacramenti presuppongono una fede che è anche cammino e ricerca. Partecipare ai sacramenti è un modo di esprimere la fede e di testimoniarla, soprattutto in questi tempi di l'indifferenza religiosa in cui si tende a "prendere le distanze da tutto ciò che è degno di fede".

ElenaIn proposito vorrei dare una testimonianza. Appena diagnosticata celiaca mi chiedevo come potessi partecipare al banchetto eucaristico della GMG 2000 a Roma. Così, ho tempestato di richieste l’organizzazione, l’AIC, autorità religiose, quotidiani perché risolvessero il problema… e finalmente, in risposta, il 20 Agosto comparvero ombrellini speciali indicanti i ministri con il vino consacrato. Nel 2003 il Card. Ratzinger ha consentito l’uso di ostie per i celiaci. Non ti sembra che questa esperienza sia stato un modo di alimentare l’amore per il Signore?

GMG2000 1 GMG2000 2

   Foto S. Messa 20 Agosto Tor Vergata GMG 2000

 

CHE IL VOSTRO CUORE SIA SEMPRE SALDO

P. Adilson – Sì, veramente il centro della vita sacramentale è proprio questo che hai detto. I sacramenti alimentano la nostra fede e indicano nella nostra vita la presenza forte di Gesù. Come può essere perseverante un discepolo lontano dal suo maestro? I sacramenti garantiscono l’intimità con nostro Signore e quindi rafforzano la nostra fede, che rischia di essere deviata da molti fattori. I sacramenti agiscono come una forza permanente nella vita cristiana, perché ci uniscono a Colui che ci guida lungo il nostro cammino.

ElenaVivo intensamente lo splendore della confessione, la gioia di ricevere il sangue di Cristo, la grazia di avere ogni tanto la Messa in casa, la benedizione di poter condividere rari eventi religiosi! I sacerdoti da sempre mio grande sostegno sono fonte di grazia. Vedo che il Signore continua a elargirmi tanti doni: fratelli, sorelle, tutte le persone che mi pone nel cammino. Mi sento sempre più avvolta dal Suo amore


P. Adilson Schio, ms ed Elena Tasso

 

SCRIVICI:
Che cosa pensi di quest’argomento? Scrivi...  P. AdilsonQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

I precedenti articoli di “Ragioni per credere”: Articolo 1 “Un incontro fondamentale” , Articolo 2 “La Parola di Dio” e Articolo 3 “Essere Chiesa”

 

 

 

 

Alcune foto utilizzate in questo articolo sono state reperite mediante i servizi di 'ricerca immagine' sulla rete internet. In caso di verificarsi di utilizzi inappropriati di copyright, si prega gentilmente di segnalare all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2487

Parola per oggi

Sante Messe

Domenica,    8:30;  10:00;  11:30;  18:30

Lun-Sab,       9:00;  18:30

 

Pro Memoria

L'umanità è una grande e  immensa famiglia ... Troviamo la dimostrazione di ciò da quello che ci sentiamo nei nostri cuori a Natale.
(Papa Giovanni XXIII)

Parrocchia Nostra Signora de La Salette
Piazza Madonna de La Salette 1 - 00152 ROMA
tel. e fax 06-58.20.94.23
e-mail: email
Settore Ovest - Prefettura XXX - Quartiere Gianicolense - 12º Municipio
Titolo presbiterale: Card. Polycarp PENGO
Affidata a: Missionari di Nostra Signora di «La Salette» (M.S.)
 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice! Accetta i cookie per chiudere avviso. Per saperne di più riguardo ai cookie utilizzati e a come cancellarli, guarda il regolamento Politica sulla Privacy.

Accetto i cookie da questo sito